Provincia di Pisa
Portale ufficiale del Turismo della Provincia di Pisa
  • www.pisaunicaterra.it
  • www.pisaunicaterra.it
  • www.pisaunicaterra.it
  • www.pisaunicaterra.it

Oasi e aree protette

La cascata sul torrente Sterza nella foresta di CaselliLa provincia di Pisa è bella per natura anche grazie al suo patrimonio di aree protette, caratterizzate da una notevole varietà di ambienti naturali, di cui l'acqua e il bosco sono la chiave di lettura.

Natura, storia, tradizione, cultura, arte e borghi si intrecciano offrendo al visitatore un paesaggio inedito e sorprendente in cui stagni, fossati, paludi, canali, torrenti, rocche, alternandosi a boschi di caducifoglie e pinete, creano un ambiente di grande suggestione la cui varietà determina una straordinaria ricchezza e diversità di specie animali e vegetali.

Vari gli ambienti, ognuno con caratteristiche peculiari in grado di trasmettere emozioni diverse e indurre curiosità.

La campagna e i suoi argini, le golene, gli antichi laghi ormai trasformati in stagni caratterizzano l’area del bacino del Bientina, dove anche i colori si modificano, passando da un grigio scurissimo, quasi nero, al grigio perla delle terre coltivate.

La collina, ricoperta da vaste foreste e macchie ricche di biodiversità attraversate da una fitta rete di torrenti, caratterizza la Riserva di Monterufoli in Val di Cecina.

Lungo l'itinerario che dalla frazione di Asciano (San Giuliano Terme) conduce a Pisa si estende una valle ricca di sorgenti, sfruttate già dal XIV secolo per l'approvvigionamento idrico della città di Pisa con un antico acquedotto e ingegnose opere idrauliche visibili ancora oggi.

L'ambiente naturale presenta aspetti vegetazionali significativi che vanno da estesi boschi di pino marittimo, usati dalla Repubblica Marinara Pisana per la costruzione delle navi ai castagneti dei Monti Pisani, che per secoli hanno fornito alimento alle popolazioni montane e contadine.

Nelle aree protette, le attività sportive, ricreative, naturalistiche sono notevoli e tutte legate a forme di un turismo rispettoso dei luoghi. Sono possibili escursioni in bicicletta percorrendo le tortuose strade che attraversano i caratteristici borghi adagiati sulle pendici dei Monti Pisani, oppure lungo gli argini del fiume Serchio; in barca o in canoa per i più sportivi; trekking in Val di Cecina o sui Monti Pisani.

Presso le piazzole nascoste nelle Oasi del Lago di Santa Luce, nella zona delle Colline Pisane, è possibile praticare il birdwatching e la caccia fotografica.

Per chi vuole approfondire e conoscere la storia di questo territorio, esperte guide ambientali vi condurranno nei vari centri visita alla scoperta della sua storia.